Cosa sono i pay to write?

Come molti, anche tu avrai sentito parlare dei cosiddetti pay to write e ti starai chiedendo come funzionano ed in che modo poterli sfruttare.
Ti invito, a questo proposito, a dare un’occhiata agli articoli dedicati a due di queste piattaforme che ho potuto testare personalmente, O2O e Melascrivi.
Ma andiamo con ordine e capiamo innanzitutto di cosa stiamo parlando.
Come il termine stesso suggerisce, i pay to write, non sono altro che delle piattaforme, appunto, che mettono a disposizione la possibilità di essere pagati per scrivere.

Ciò che si scrive sono, ovviamente, degli articoli o dei testi, commissionati da persone che necessitano di questo tipo di prodotti.
Meraviglioso vero?
Diciamo che come idea non è male e permette di guadagnare cifre discrete in cambio di un lavoro non proprio professionale ma che in compenso richiede decisamente poco tempo.

Mettiamo subito una cosa in chiaro, se hai pensato di guadagnare bene e di fare del pay to write il tuo mestiere, cancella immediatamente questa idea.
Altrettanto sbagliato è considerare o definire un web writer di professione, chi scrive esclusivamente attraverso queste piattaforme.

Tuttavia, i pay to write, sono degli ottimi strumenti che possono permetterti di guadagnare qualche piccola somma e, cosa ancora più importante se, come deduco, sei alla ricerca di un modo per iniziare a scrivere online, questi possono rappresentare un’ottima palestra.

Per comprendere fino in fondo quanto detto, è bene andare a vedere quali sono le caratteristiche di queste piattaforme ed in che modo poterne beneficiare.

Come funzionano i pay to write?

Innanzitutto c’è bisogno chiaramente di iscriversi.

Iscriversi ad una piattaforma pay to write è un qualcosa di semplicissimo che chiunque può fare in maniera rapida. Difatti basta possedere un indirizzo e mail, inserire tutti i propri dati identificativi e, tramite la classica autenticazione attraverso la vostra casella di posta, registrare un username e una password.
In poche parole la modalità di iscrizione di praticamente qualsiasi sito.

Una volta iscritti si ha accesso alla piattaforma e, cosa più importante, è possibile visualizzare i vari lavori messi a disposizione.
Come già detto, questi progetti, sono pubblicati da persone che necessitano di questo tipo di servizi, come proprietari di siti aziendali, blog e tanto altro ancora.
In effetti la scelta è molto ampia, e si ha la possibilità di occuparsi  di molti argomenti in base ai diversi articoli da realizzare.

Ovviamente, ci si può “candidare” per eseguire un tipo di lavoro rispetto, magari, ad un altro. Ho inserito il termine candidare tra  virgolette non a caso ma per un motivo ben preciso.
Dire che ci si può candidare, infatti, non è proprio corretto. La politica applicata dai pay to write, è quella del “chi prima arriva meglio alloggia”.

In poche parole, l’unico modo per aggiudicarsi un lavoro è essere più veloce rispetto agli altri utenti. Chi commissiona il progetto, infatti, non ha alcun modo di verificare le competenze della persona che andrà a realizzarlo ma vedrà il lavoro finito e potrà, sempre in base alla piattaforma, non approvarlo o chiedere qualche revisione qualora non fosse pienamente soddisfatto.

Questa è forse una caratteristica non proprio felice dei pay to write. In sostanza, non conta quanto tu sia bravo o preparato, se non sei veloce ad aggiudicarti un progetto non lavorerai mai. Incoraggiante insomma!
C’è da dire, però, che la quantità di progetti che si hanno a disposizione varia da piattaforma a piattaforma e, a questo proposito, ti invito nuovamente a visionare gli articoli dedicati a O2O e Melascrivi dove tratto anche questo argomento.

Chiarito in che modo funzionano questi pay to write, affrontiamo quello che è sicuramente l’argomento che più può interessare.

Quanto si guadagna con i pay to write?

Come già accennato all’inizio di questo articolo, non è possibile fare dei pay to write il proprio lavoro, in quanto, le cifre che si possono guadagnare, non sono eccessivamente elevate.
Generalmente, i prezzi dei singoli articoli, sono stabiliti da colui che li commissiona e possono variare in base alla lunghezza e agli argomenti da trattare.

In linea di massima, il guadagno che si può ottenere da un singolo articolo, varia dai €O,50 ai €2,00, ma solitamente ti manterrai su cifre decisamente sotto i €2,00.
Deluso? Io ti avevo avvisato.

In più c’è da dire che il sistema di pagamento dei pay to write è impostato in modo da rendere possibile il prelievo solo al raggiungimento di una piccola somma.
Ciò vuol dire che, prima di poter trasferire i guadagni sul proprio conto, si dovrà aver accumulato una certa cifra e, quindi, aver realizzato un certo numero di articoli.
Questa cifra può variare, ovviamente, da una piattaforma all’altra.

Può risultare una buona strategia, a questo proposito, essere iscritti a più piattaforme contemporaneamente, in modo tale da avere la possibilità di realizzare più progetti.
Inutile sottolineare che, per i prezzi proposti (decisamente molto bassi), anche le linee guida dei vari lavori non sono eccessivamente rigide, permettendo a chiunque sappia scrivere un po’ per il web, di poter racimolare piccole somme.

In conclusione: consiglierei i pay to write?

La risposta è si, ma con condizione.
Dipende tutto da cosa stai cercando e per quale motivo ti servi di queste piattaforme.
Come già detto, e hai potuto constatare in prima persona, guadagnare cifre importanti con i pay to write non è possibile.
Tuttavia queste piattaforme possono essere utili per:

  • Chi è alla ricerca di un modo per guadagnare piccole cifre e ha un minimo di capacità di scrittura.
  • Chi vuole iniziare a capire che cos’è e come funziona la scrittura per il web (molto a grandi linee).

Di certo non potrai definirti un web writer per qualche articolo su queste piattaforme, ma di sicuro, possono aiutarti a comprendere meglio questo mondo.

Dopotutto anche io ho iniziato con i pay to write. Sono stati il mio primo approccio, tanto tempo fa, con questo mondo e, anche se in termini di competenze non mi hanno dato chi sa che cosa, sono stati una buona palestra.
Mi hanno permesso di iniziare ad avvicinarmi all’universo del web writing e iniziare a provare l’ebbrezza di guadagnare qualcosa scrivendo. Potrebbero essere un buon allenamento anche per te.
In ogni caso, ti lascio i link utili per le piattaforme più utilizzate in Italia che sono anche quelle che ho potuto provare sulla mia pelle:

O2O

Melascrivi

 

Federico Capuano

Autore e Collaboratore presso diverse redazioni online in particolare mi occupo di scrittura e copywriting con revisione e stesura di testi in ottica SEO. Scrivo praticamente da quando ne ho memoria e grazie a tanto impegno, dedizione e continui miglioramenti sono riuscito a rendere la mia passione un lavoro.

More Posts - Website

About the Author

Federico Capuano
Autore e Collaboratore presso diverse redazioni online in particolare mi occupo di scrittura e copywriting con revisione e stesura di testi in ottica SEO. Scrivo praticamente da quando ne ho memoria e grazie a tanto impegno, dedizione e continui miglioramenti sono riuscito a rendere la mia passione un lavoro.

Be the first to comment on "Cosa sono i pay to write?"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*