Come essere visibili online – 5 consigli

Il lavoro del copywriter necessita, oltre che di tutta la componente puramente legata alla corretta scrittura la quale è assolutamente fondamentale, anche di una certa conoscenza di quello che è lo strumento che si utilizza: il web.
Essere visibili online, infatti, è un qualcosa che non sempre è semplicissimo a causa dell’enorme concorrenza che c’è su internet.
Tuttavia, sia che si possegga un proprio sito internet, sia che si realizzino dei testi per qualche cliente esterno, fornire un servizio completo (comprensivo di ottimizzazione) è assolutamente fondamentale al fine di risultare professionali e preparati nel proprio settore.

Alla base di tutto c’è naturalmente il SEO del quale si deve possedere una conoscenza anche minima per far si che i propri contenuti possano essere facilmente rintracciati dagli utenti e dai motori di ricerca, i quali contribuiranno a renderli in automatico molto più visibili.
Oltre a questo ci sono anche una serie di piccole accortezze che possono decisamente fare la differenza ed aiutare ad essere molto più visibili.

Se svolgi questa professione o hai un sito personale prenditi 10 minuti del tuo tempo e leggi attentamente questi 7 consigli:

1) Contenuti validi

Lo so, come primo consiglio può risultare forse banale ma, in realtà, è probabilmente quello migliore che potessi darti.
Alla base di una buona reputazione sul web ci sono senza dubbio i contenuti i quali devono risultare sempre validi e fornire a chi legge un’informazione, un aiuto, uno strumento utile che possa dargli qualcosa di aggiuntivo.
Proprio per questo è molto importante scrivere di proprio pugno ogni testo, sfruttando quelle che sono le proprie conoscenze ed andando a colmare eventuali lacune, evitando come la peste di “scopiazzare” da colleghi e concorrenti al fine di proporre qualcosa di già visto e rivisto.

Per essere visibili online questo è molto importante in quanto permette di fornire all’utenza un motivo valido per ritornare sul proprio sito internet (o su quello del proprio cliente) in maniera del tutto naturale ed automatica, solo per la voglia di saperne di più.
L’obiettivo ultimo deve essere proprio quello di creare una community online che apprezzi ciò che facciamo e che non legga i nostri testi una tantum per poi gettarci nel dimenticatoio.

2) Contenuti aggiornati

Questo è un concetto di sicuro meno scontato del quale però la stragrande maggioranza dei publisher e copywriter si dimentica sempre.
Per essere visibili online è importantissimo aggiornare costantemente i propri contenuti aggiungendo dettagli, informazioni e novità riguardanti l’argomento trattato in modo da offrire a chi legge un’esperienza completa a 360 gradi.
Ciò che devi sapere è che Google, così come gli altri motori di ricerca, ha in ogni caso lo scopo preciso di fornire a chi naviga i migliori contenuti possibili che possano garantire una risposta dettagliata rispetto a quanto digitato dall’utente nel campo di ricerca.
Proprio per questo esso seleziona, grazie ai suoi algoritmi i cosiddetti “spider”, quelli che sono i testi più aggiornati in modo tale da essere sicuro di fornire contenuti sempre freschi e attuali.

Se pensavi di scrivere un testo e di lasciarlo li a generare traffico in automatico all’infinito devi comprendere che purtroppo non è così che funziona.

3) Long Tail Keywords

Le parole chiave sono la benzina che alimenta la ricerca online e grazie alle quali i motori di ricerca forniscono i risultati in modo da soddisfare la richiesta dell’utente.
Proprio per questo trovare le keyword con cura fa tutta la differenza del mondo e permette a Google e agli utenti, di comprendere fin da subito qual è l’argomento trattato permettendo un posizionamento specifico in base proprio a quel contenuto.

Per essere visibili online, a questo proposito, è fondamentale servirsi delle Long Tail Keywords, vale a dire le parole chiave dalla “coda lunga”. Questa tipologia di parole chiave, a differenza di altre caratterizzate da un solo vocabolo o al massimo da 2, presenta una struttura molto più complessa, e allo stesso tempo più efficace, costituita da 4 o più termini insieme.
Per intenderci, se stai scrivendo un testo relativo alla vendita di prodotti come le cucce per animali, avrai molta più speranza se ti servi di keywords come “cucce per cani in legno” o “cucce per animali economiche” piuttosto che di un generico e insipido “cucce”.
Per trovare le parole chiave più proficue puoi servirti anche di strumenti online come Google AdWords.

4) Utilizza i social network

Al giorno d’oggi è impensabile pensare di essere visibili online senza sfruttare tutti i canali di comunicazione che il web ci mette a disposizione ogni giorno. D’altronde devi considerare che i social network come Facebook o Instagram hanno un bacino d’utenza che è in continua crescita ogni giorno e che abbraccia molti milioni di persone.
Come sfruttarli? Semplice, basta creare una pagina Facebook e Instagram (operazione che ti porterà via 30 minuti) e iniziare a condividere i tuoi contenuti anche li.

I social, inoltre, mettono a disposizione tutta una serie di funzioni come la possibilità di condividere in automatico quando pubblichi sul tuo sito web o la possibilità di offrire contenuti sponsorizzati che hanno, cioè, un bacino d’utenza ancora maggiore.
Naturalmente inaugurare la tua pagina non basta per avere traffico in quanto dovrai aggiornarla in continuazione con contenuti interessanti e facilmente condivisibili che possano coinvolgere realmente le persone.

5) Coinvolgi la tua community

Ok un buon articolo/testo/contenuto tratta un preciso argomento ed è incentrato sul fornire delle informazioni dettagliate agli utenti riguardo proprio quell’argomento specifico. Tuttavia, nonostante chi legge un tuo articolo lo fa appunto per ricevere delle risposte, chiedere la sua opinione riguardo il testo e le informazioni ricevute può essere una buona abitudine.
Oltre ad avere un feedback immediato riguardo quanto detto, il che non guasta mai, questa strategia porterà a creare una discussione positiva sotto il tuo post che, senza dubbio, non sfuggirà ai motori di ricerca e agli altri utenti online andando inevitabilmente a migliorare la visibilità del tuo sito web o di quello per il quale scrivi.

 

Potrebbe interessarti anche:

 

 

Federico Capuano

Autore e Collaboratore presso diverse redazioni online in particolare mi occupo di scrittura e copywriting con revisione e stesura di testi in ottica SEO. Scrivo praticamente da quando ne ho memoria e grazie a tanto impegno, dedizione e continui miglioramenti sono riuscito a rendere la mia passione un lavoro.

More Posts - Website

About the Author

Federico Capuano
Autore e Collaboratore presso diverse redazioni online in particolare mi occupo di scrittura e copywriting con revisione e stesura di testi in ottica SEO. Scrivo praticamente da quando ne ho memoria e grazie a tanto impegno, dedizione e continui miglioramenti sono riuscito a rendere la mia passione un lavoro.

Be the first to comment on "Come essere visibili online – 5 consigli"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*